CARTA DA PARATI | COSA È?

Qual'è la migliore carta da parati?  Quali sono i pro e i contro della carta da parati?  I diversi tipi di carte... le qualità, la  storia.  Che cosa è in realtà la CARTA DA PARATI? 
Non è facile rispondere, però ci proviamo...

Non è così facile rispondere alle domande sulla carta da parati,  anche se ce ne occupiamo da oltre 60 anni. Cioè, per essere più precisi... le risposte noi le sappiamo, ma parlare della carta da parati  in poche righe è difficile... perchè quello della carta da parati è un argomento molto ampio e ci sarebbe da dire tantissimo. 

Per cui, iniziamo quindi dal principio, con una brevissima storia e poi entriamo nel prodotto.

La  carta da parati è un rivestimento per superfici verticali, più spesso utilizzata a parete, ma non solo. La storia della carta da parati si perde nel tempo,  tra il '500 e il '600 ed  è una evoluzione dell'arte di rivestire e abbellire le  pareti, prima con dipinti, poi con tessuti pregiati e arazzi e successivamente compare un prodotto più economico su carta.  Il successo è talmente veloce, che nel '700  tutta l'Europa è innamorata, ma la carta da parati rimane comunque un bene di lusso, almeno fino alla rivoluzione industriale, quando si incomincia a stampare carta da parati  in rotativa e ad abbattere i costi. Ed è il boom! 

Le fabbriche europee si sbizzarriscono e stampano una profusione di paesaggi, motivi floreali, decori botanici,  damaschi, geometrici che vanno ad abbellire gli interni e, a volte, anche qualche esterno, come succede per lo strabiliante pallone volante dei fratelli Mongolfier.  Sarà però nel dopoguerra che la carta da parati entrerà anche nelle case delle famiglie con grande preponderanza.

 

primamongolfieraCHE COSA E' LA CARTA DA PARATI

La carta da parati è un rivestimento decorativo, che spesso possiede anche caratteristiche funzionali. Tuttavia non tutti i rivestimenti sono carta da parati, non tutta quella che attualmente viene chiamata "carta da parati" è veramente carta da parati.  Perchè? 

Il nome già darebbe il primo indizio, essendo carta da parati  la "carta" dovrebbe essere il primo materiale utilizzato. Se cerchiamo sul dizionario il significato di "parati" troviamo che identifica un rivestimento delle pareti, in stoffa o carta, per cui la carta da parati  dovrebbe essere un  - rivestimento delle pareti in carta -  tuttavia questo tipo di rivestimento si è evoluto nel tempo ed è cambiato, dando vita a nuovi materiali e nuove idee, per cui oggi esistono tanti tipi diversi di rivestimenti murali, realizzati con vari materiali, vari supporti e con varie tecniche di stampa.

 

 

Come nasce e si evolve la carta da parati?

All'inizio della sua vita,  la carta da parati, era carta dipinta a mano.  Poi con l'avvento delle tecniche di stampa, ha cominciato ad essere stampata e dipinta. Spesso veniva prima stampata in bianco e nero o con pochi colori e successivamente era abbellita e rifinita a mano. 

guarda

Per approfondire: La STORIA DELLA CARTA DA PARATI

carta da parati classica vendita distribuzione ingrosso - Nanni Giancarlo

 carta da parati che cosa vendita ingrosso distribuzione - Nanni Giancarlo

 

LA CARTA DA PARATI NEL 1980 AD OGGI

La produzione di carta da parati in Italia è da sempre un prodotto di grande qualità. Negli anni sessanta ha il suo periodo d'oro, poi si arresta e rimane un rivestimento di nicchia. I veri amanti della carta da parati non smettono però mai di amarla e le produzioni iniziano quindi ad investire per renderla sempre più bella e sempre più performante. 

Dato che oggi viene utilizzata molto negli hotel e nei negozi, con le normative di sicurezza diventa un prodotto facilmente lavabile e resistente al fuoco, ed ecco che si fa sempre più strada la carta da parati vinilica e ignifuga. Diventando resistente al fuoco, negli anni '80,  si incomincia a utilizzarla in cucina e poi anche nei bagni, perchè lavabile.  

Tra gli anni '70 e gli anni '90 aumenta la richiesta di rivestimenti murali in rilievo, più materici, per cui la carta da parati diventa sempre più tattile,  con lavorazioni in grado di coprire bene anche i muri vecchi e non lisci.  Effetti tessuto,  spatolati veneziani,  disegni tipo canapone sono i più venduti in questo periodo e anche  la carta da parati in vinilico espanso è perfetta per coprire le imperfezioni. Più è strutturata e più rilievo presenta,  maggiore è il suo potere coprente.  Così si incomincia ad utilizzarla anche per i soffitti, per rinnovare, per coibentare e la carta da parati esce da un semplice discorso decorativo, per diventare un prodotto che risolve dei problemi.  

La carta da parati in sola carta, diventa un prodotto molto di nicchia,  sempre meno utilizzato perchè si preferisce la carta da parati vinilica. Le nuove produzioni sono eseguite su un supporto in TNT (tessuto non tessuto) e superfici viniliche.  Sul mercato arrivano nuove macchine, il personale diventa sempre più qualificato,  il design italiano è sempre più amato all'estero... unendo tutto questo, la carta da parti italiana diventa un prodotto artistico, realizzato con grande capacità tecnica, che oggi è riconosciuto in tutto il mondo. 

guarda

Per approfondire: CARTA DA PARATI | Vinilica

 

 

MADE IN ITALY DI GRANDE QUALITÀ

Lo stile  “made in Italy”   si  fonde con la tecnologia e prendono vita collezioni sorprendenti, dove la ricerca di soluzioni decorative spettacolari,  basano la loro unicità sulla grande cura nei dettagli,  con effetti così incisivi da definirsi  fantastici. La riproduzione di strutture,  la combinazione dei colori, la grammature dei materiali, si possono toccare.  Le lavorazioni in rilievo danno vita ad un prodotto che altrimenti sarebbe piatto.  Si, perchè  ci sono carte da parati piatte e carte da parati in rilievo e la differenza è evidente.Perchè ci sono queste differenze? Dipende dal tipo di stampa e dalle lavorazioni. 

 

I DUE TIPI DI STAMPA DELLA CARTA DA PARATI

Fondamentalmente le tipologie di stampa della carta da parati sono due: stampa digitale e stampa classica meccanica (rotativa). Cambiano i macchinari e anche il risultato.

♦   La carta da parati digitale è piatta, ma permette di stampare grandi decori che si sviluppano su tutta la parete.

♦   La carta da parati vinilica goffrata è in rilievo, può avere varie strutture, è in rotolo da 10 metri e ha un decoro ripetitivo a pattern più o meno grande.

La stampa digitale si utilizza quando si vuole realizzare una carta da parati personalizzata, con immagine del cliente, che può essere grafica o fotografica. Quando si desidera un decorativo che si possa sviluppare sull'intera parete in grande formato, l'unica possibilità è di realizzarlo con il metodo a stampa digitale.

 

ESEMPIO DI CARTA DA PARATI CON STAMPA DIGITALE - GRANDE FORMATO A PARETE
Carta da parati con stampa digitale - Nanni Giancarlo
 
Come si può vedere nella immagine sopra la carta da parati ha un unico disegno, grande, che si sviluppa sull'intera parete. Per poter avere questa resa è necessario realizzare la carta da parati con il metodo a stampa digitale,  dove il file dell'immagine viene lavorata a livello informatico, tramite  software dedicato alla grafica. Alla unità di stampa viene inviato un file, che sarà composto su più teli. Questi teli, una volta posizionati a parete, formeranno il disegno (o la fotografia) desiderata.
 
 
ESEMPIO DI CARTA DA PARATI CON STAMPA CLASSICA MECCANICA
Carta da parati con stampa clasica meccanica - Nanni Giancarlo
 
Nella immagine sopra si vede un ambiente con  carta da parati a stampa classica meccanica (rotativa).  Questa carta da parati viene stampata con dei cilindri, su rotoli di larghezza standard. La larghezza normalmente è di 53 cm. ma è possibile trovare carte da parati anche da 70 e 106 cm. di larghezza.  Qualunque sia la larghezza del rotolo è comunque questa dimensione a dare un limite al decoro, che si sviluppa sulla larghezza.
 
Questa tipologia di carta da parati permette di eseguire lavorazioni anche in rilievo (goffrature), con decori stutturati, materici e molto arredativi. Ha un costo di produzione più basso, rispetto alla carta da parati in stampa digitale e solitamente le collezioni sono realizzate con più decorativi a più colori e le varie carte da parati si possono mixare e coordinare tra di loro, per realizzare ambienti che si compongono con gusto e raffinatezza.  La carta da parati in stampa classica inoltre si può comporre all'infinito sulle superfici.
 
Queste due tipologie di carte da parati in stampa (classica e digitale) si possono anche combinare tra loro, abbinando un pannello in digitale con un pattern in stampa classica. Un classico esempio è nella testata del retro letto, dove si può applicare una stampa digitale, per poi abbinare alle altre pareti una carta da parati coordinata, in tinta.
 
 
ESEMPIO DI CARTA DA PARTI DIGITALE CON FIORI DI PEONIA ABBINATA A CARTA DA PARATI CLASSICA EFFETTO CEMENTO
vendita carta da parati coordinata - Nanni Giancarlo
 

 

ALTRI ESEMPI DI CARTE DA PARATI CON STAMPA DIGITALE

carta da parati foglie tropicali - Nanni Giancarlo

 

carta da parati digitale betulle - Nanni Giancarlo

 

carta da parati stampa digitale - Nanni Giancarlo

 

carta da parati digitale - classica - Italia - Nanni Giancarlo & C.

 

carta da parati del mondo planisfero mappamondo - Nanni Giancarlo

 

carta da parati vendita distribuzione ingrosso - Nanni Giancarlo

 

carta da parati Pisa Italia - Nanni Giancarlo & C.

 

 

ALTRI ESEMPI CARTE DA PARATI A STAMPA MECCANICA
VINILICO GOFFRATO
 

carta da parati vinilica rilievo - Nanni Giancarlo & C:

 

aurum 4 2

 carta da parati stampa classica - Nanni Giancarlo

 

cosa carta da parati stampa classica

 

carta da parati in rotolo stampa classica - Nanni Giancarlo

carta da parati vinilica rilievo - Nanni Giancarlo & C:

 carta da parati in rilievo vinilica - Nanni Giancarlo e C

 

carta da parati in rilievo vinilica - Nanni Giancarlo e C

 

aurum 2

carta da parati moderna

 

 

QUALI SONO LE MIGLIORI CARTE DA PARATI?

Alla domanda: "Quali sono le migliori carte da parati?  è piuttosto difficile  dare una risposta semplice e diretta. Le variabili sono tante. 

La qualità dipende molto dai tipi di supporto utilizzati, dalle proprietà dei colori, dall'accuratezza di stampa.  Quello che possiamo dire è che dietro una bella carta da parati vinilica con lavorazioni come le goffrature e le glitterature, c'è una sapienza che dev'essere riconosciuta e anche preservata.  Molti degli artigiani e dei professionisti che si occupano di carte da parati in Italia, hanno una lunga esperienza, formata sul campo, da tanti anni  di lavoro. Molti sono già anziani... chi potrà accogliere la loro l'eredità?.  Noi ci aguriamo che questa sapienza non venga persa, ma con l'avvento della stampa digitale il rischio è grande.  La stampa digitale è più veloce, meno impegnativa, alla portata di molti, mentre creare una carta da parati lavorata, necessita di molta più esperienza e competenza, oltre che di conoscenze.

Una bella carta da parati stampata meccanicamente, nasce prima di tutto dall'estro del professionista creativo,  che studia il colore, le forme, le strutture e i disegni,  e lavora in sinergia con gli stampatori, i coloristi,  con coloro che poi realizzano oggettivamente la carta da parati, ed è una collaborazione stretta, che ha come fine quello di trovare il giusto equilibrio per catturare al meglio la luce e le sue possibilità di rifrazione.  E' questo che darà "vita" al decoro capace di cambiare il suo aspetto, secondo l'angolazione con cui si guarda. Tutto il valore aggiunto della carta da parati in rilievo è nella sua capacità di catturare la luce in relazione con il disegno e i colori.  Una bella carta da parati vinilica nasce sempre da mesi di studio e ricerca,   prima di trasformarsi in una collezione. 

 

MEGLIO LA STAMPA DIGITALE O LA STAMPA ROTATIVA?

Anche a questa domanda non si può rispondere, perchè molto dipende da quello che si vuole realizzare. Per alcuni ambienti e realizzzioni è meglio utilizzare la carta da parati digitale, per altri è meglio la carta da parati vinilica goffrata. Di volta in volta si dovrebbe scegliere a quale tipologia di carta da parati rivolgersi, per avere il massimo del risultato.  

Se la necessità è di puntare su un decoro personalizzato, la stampa giusta è in digitale.   Per riprodurre una fotografia occorre necessariamente la stampa digitale. Per realizzare un ambiente grande con un disegno che si sviluppa in una unica gigantografia in tutta la parete si deve stampare in digitale. 

Se si desidera un rivestimento tattile, con effetti poetici, dove la luce si esprime attraverso la materia, la carta da parati goffrata è l'unica soluzione possibile. se c'è la necessità di una rivestimento coprente, ecco che la carta da parati goffrata viene in aiuto. Se si desidera un rivestimento che abbia l'effetto del tessuto, dello spatolato, che abbia ricami, se  le  pareti devono avere  l’aspetto della materia,  con un certo grado di spessore e solidà,  l'unica soluzione è la carta da parati  materica e in rilievo.

 

LA GOFFRATURA

La goffratura è una lavorazione eseguita dopo la stampa della carta da parati. Può essere a freddo o a caldo. E' questa affascinante lavorazione che crea i rilievi .

La goffratura a freddo è una lavorazione meccanica, che imprime il rilievo attraverso la pressione esercitata sulla carta da parati. 

La goffratura a caldo consiste nel riscaldare la parte che si vuole mettere in rilievo e,  appena il  PVC  si espande,  raffreddare tramite cilindri in metallo. Sono questi stessi cilindri che imprimono la lavorazione a rilievo, che diventa permanente.   La carta da parati goffrata può essere finemente lavorata, fino ad imitare  il tessuto ricamato, come ad esempio la collezione Heritage, che imita il tessuto Goblin

La goffratura in rilievo,  è capace di creare  effetti di chiaro scuri,  effetti ombra e effetti luminosi, che rendono la carta da parati cangiante,  capace di cambiare  a seconda dell'angolazione con cui si guarda. Questo è il vero valore aggiunto di una carta da parati in rilievo, eseguita con maestria; avere un aspetto opulento, ricco di contenuti, molto piacevole da vedere.  Le goffrature nelle carte da parati creano  un effetto o ottico e tattile. 


TNT OVVERO IL “TESSUTO NON TESSUTO”
Il TNT  può essere utilizzato come supporto per la carta da parati vinilica, oppure può essere stampato direttamente.  La  base in TNT  è  traspirante, più facile la posare e aiuta a prevenire la formazione di muffe.   
  
La carta da parati vinilica su base in TNT ha notevoli qualità tra cui quella di essere ignifuga e durevole nel tempo.  La presenza del “tessuto non tessuto” dona alla carta vinilica una maggiore  stabilità dimensionale.
 
 
LAVABILITÀ DELLA CARTA DA PARATI
La maggior parte delle carte da parati in commercio sono lavabili, ma un modo semplice per sapere quanto sono lavabili è di leggere la  scheda tecnica e vedere se ci sono i simboli di qualità e caratteristiche: resistenza alla luce del sole - lavabilità - modalità di posa, pelabilità - resistenza al fuoco - qualità igi e marchio CE.
 
simboli collezioni carte parati nannigiancarlo
 
 
Il  simbolo con le ondine vi svelerà il grado di lavabilità della carta da parati.  Più in specifico, riportiamo di seguito la leggenda.
icone carta lavabile
 
 
Le carte da parati di Nanni Giancarlo & C. sono resistenti,  lavabili e ignifughe.
 

CONTINUA A LEGGERE: CARTA DA PARATI | Come si Posa
 
 
Pin It

Tags: CARTA DA PARATI, RIVESTIMENTI MURALI Decorativi, IDEE PARETI, RIVESTIMENTI DA PARETE

Stampa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok