AGEVOLAZIONI 2019 E.R. | PER HOTEL E IMPRESE TURISTICHE

L'Articolo 6 L.R. 25\2018 prevede importanti agevolazioni per la qualificazione e l’innovazione delle strutture ricettive, balneari, termali e di pubblico intrattenimento. La Regione Emilia Romagna ha istituito un fondo  per il biennio 2019/2020 che prevede una combinazione di incentivi per lo sviluppo delle attività ricettive.

Con delibera n. 921 del 5 giugno 2019, la regione Emilia-Romagna intende favorire e incentivare l’insediamento e/o lo sviluppo delle attività ricettive e turistico-ricreativo dell’Emilia-Romagna tramite il finanziamento, con contributi a fondo perduto, di interventi di riqualificazione, ristrutturazione, ammodernamento e rinnovo delle attrezzature.

Riqualificare, rinnovare, innovare e rigenerare le strutture ricettive è l'obbiettivo della Regione Emilia Romagna, volto ad aumentare la competitività del sistema turistico. La Regione investe 45 milioni di euro nei prossimi tre anni,  un fondo messo a disposizione con il fine di finanziare progetti pubblici e  privati con l’obiettivo di attirare turisti nazionali e esteri.

INCENTIVI TURISMO EMILIA ROMAGNA

FONDO EURECA TURISMO

Regione Emilia-Romagna e Cassa depositi e prestiti sottoscrivono un accordo finalizzato ad attivare interventi di ristrutturazione e ammodernamento delle strutture turistiche, per complessivi 150 milioni di euro.  Il nuovo intervento, prevede contributi a fondo perduto, nella misura minima del 10-20% in relazione alla tipologia di impresa beneficiaria.

 

RIQUALIFICAZIONE STUTTURE E SERVIZI PER IL TURISMO

In Emilia-Romagna c’era necessità di un grande progetto di riqualificazione, sulla costa e su tutto in territorio, per tornare ad essere un polo attrattivo. Queste agevolazioni daranno un respiro e permetteranno di affrontare piccoli e grandi interventi per migliorare la qualità architettonica degli spazi, oltre a rinnovare i servizi per il turismo e aumentare la qualità delle strutture ricettive.

Un'iniziativa che guarda al futuro e tende a mettere in luce uno dei nostri patrimoni.  Le presenze turistiche stanno aumentando, con una crescita del 4,4% nel 2018,  rispetto al 2017 non soltanto prevenienti dall'estero, ma anche dall’Italia. Tutti i comparti sono in positivo,  soprattutto la riviera e le città d’arte. 

Anche l’Appennino è in forte salita, con località che promettono vacanze nelle natura, relax ed itinerari alternativi ai tradizionali. In forte crescita anche le terme che, dopo una stasi, dovuta anche al ricambio generazionale, ora ripartono con un deciso +8,9% di presenze e un +16,3% di arrivi.

Il primo provvedimento, finanziato con 20 milioni di euro, si concentra sui circa 150  chilometri di costa, da Goro (Fe) a Cattolica (Rn) e punta al miglioramento della parte architettonica e alla riduzione dell’impatto ambientale.  Nel 2019 saranno erogati 5 milioni, altri 10 milioni nel 2020 e 5 milioni l’anno successivo, sarà inoltre realizzato un monitoraggio biennale da parte dell’Assemblea legislativa regionale sullo stato di attuazione dei progetti con la valutazione della riqualificazione dell’area di intervento.

incentivi emilia romagna hotel
Esterno Hotel Relais Bellaria - Bologna
 

 

Attraverso bandi regionali, saranno concessi contributi alle amministrazioni locali dei 14 Comuni del Distretto turistico balneare: Goro, Codigoro e Comacchio, nel ferrarese; Ravenna e Cervia (Ra); Cesenatico e Gatteo Mare in provincia di Forlì-Cesena; Savignano sul Rubicone, San Mauro Pascoli, Bellaria Igea Marina, Rimini, Riccione, Misano Adriatico e Cattolica, nel riminese.

Altri 25 milioni di euro sono invece destinati a tutta l’Emilia-Romagna,  per innalzare il livello di qualità e di innovazione delle stutture ricettive.  Potenziare le strutture ricettive e turistico-ricreative è l'obbiettivo primario. Il nuovo strumento per le imprese prevede una combinazione di incentivi: dal sostegno all’accesso al credito, ai contributi a fondo perduto.

Il Distretto turistico balneare potrà quindi valorizzare la costa e un patrimonio che è fondamentale per l’economia dell’Emilia-Romagna. L'Italia tornerà ad avere città costiere con spazi pubblici di qualità, caratterizzati da un elevato livello di servizi e attrezzature turistiche. Questo intervento mira anche a porre attenzione all’ambiente e alle zone di pregio naturalistico.

Sono questi gli obiettivi della legge, tra l'altro con particolare attenzione al potenziano delle attrezzature dedicate alle persone con disabilità, al recuperano delle aree di degrado, che  puntano a ridurre l’impatto sull’ambiente con soluzioni ecosostenibili.

incentivi emilia romagna hotel 2
Esterno Hotel Terme di Castel San Pietro Terme
 
incentivi emilia romagna hotel 3
Borgo Capponi Relais Castel d'Aiano

È stato inserito nella legge di bilancio approvata dall’Assemblea legislativa, il nuovo strumento che intende promuovere la riqualificazione dell’offerta turistica della regione, e in particolare innalzare il livello di qualità, l’innovazione e il potenziamento delle strutture ricettive e turistico-ricreative di tutta l’Emilia-Romagna.  

 

 

CHI PUO' PRESENTARE LA DOMANDA DI FINANZIAMENTO
  •     le strutture ricettive alberghiere di cui all’art. 4, comma 6 della L.R: 16/2004 e smi;
  •     le strutture ricettive all’aria aperta di cui all’art. 4 comma 7 della LR 16/2004 e smi;
  •     gli stabilimenti balneari e strutture balneari. Ove ricadenti sul demanio marittimo, gli stabilimenti e le strutture balneari devono essere in possesso di concessione demaniale marittima con finalità turistico-ricreativa ai sensi del Codice Navigazione e LR 9/2002;
  •     gli stabilimenti termali di cui alla L. 323/2000, articolo 3;
  •     i locali di pubblico intrattenimento in possesso delle licenze di cui agli art. 68 e 80 del TULPS (R.D. 18 giugno 1931, n. 773) per l’intrattenimento danzante con carattere di stabilità (discoteche)

 

QUALI SPESE SONO AMMESSE
  •     spese per opere edili, murarie e impiantistiche;
  •     spese per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti opzionali, finiture e arredi;
  •     spese per l’acquisto di dotazioni informatiche, hardware, software e relative licenze d’uso, servizi di cloud computing, per la realizzazione di siti per l’e-commerce;
  •     spese per l’acquisto o allestimento di mezzi di trasporto per i quali la normativa vigente non richieda l’obbligo di targa ai fini della circolazione;
  •     spese per l’acquisizione di servizi di consulenza strettamente connessi alla realizzazione dei progetti, comprese le 
  •     spese relative alle attività di progettazione, direzione lavori e collaudi, e/o necessari per la presentazione delle domande. Tali spese sono ammesse nella misura massima del 10% della somma delle spese di cui alle lettere a+b+c+d
guarda       REGIONE E.R. IMPRESE  - LEGGE REGIONALE 25\2018

 

Le domande di contributo dovranno essere presentate, all’interno delle finestre e delle seguenti scadenze:

    Finestra: dalle ore 10 del giorno 17 luglio 2019 alle ore 13 del giorno 13 agosto 2019;
    Finestra: dalle ore 10 del giorno 15 ottobre 2019 alle ore 13 del giorno 3 dicembre 2019.

La Regione, al fine di monitorare che il fabbisogno delle domande di contributo non superi il plafond di risorse finanziarie stanziate per il finanziamento degli investimenti previsti nel presente bando, procederà alla chiusura anticipata delle finestre al raggiungimento di una quota stabilita.

 

 

CONTRIBUTI AI COMUNI

per rinnovare la Riviera per progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana
Turismo, contributi ai Comuni per rinnovare la Riviera

La Regione Emilia-Romagna - con delibera di Giunta regionale n. 869 del 31 maggio 2019, vuole valorizzare il Distretto turistico balneare della Costa emiliano-romagnola sostenendo progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana. Entro il 15 luglio 2019 esclusivamente mediante posta elettronica certificata - Pec all’indirizzo del Servizio commercio e turismo. Fa fede la data di invio della Pec.

I Comuni interessati possono fare domanda di contributo per finanziare interventi di miglioramento delle  aree turistiche costiere,  anche in riferimento alla wellness valley.I contributi sono concessi nella misura massima del 100% della spesa ammissibile e per un importo massimo di 10 milioni di euro. Il contributo è cumulabile con altri contributi o agevolazioni.

I progetti ammissibili riguardano la riqualificazione e la rigenerazione urbana di aree, spazi e immobili pubblici.  Lo scopo è promuovere la qualità architettonica e ambientale dello spazio urbano, combattere il degrado, migliorare e aumentare i servizi, favorire l’accessibilità e la mobilità sostenibile, ridurre l’impatto ambientale. Sono ammissibili gli interventi i cui lavori, servizi e forniture sono avviati a partire dal 1° gennaio 2019 e conclusi entro il 31 dicembre 2021.

 

Rinnovare Pavimenti e Pareti

pavimenti hotel ristoranti

 

LA PAVIMENTAZIONE PER HOTEL
pavimenti in laminato e la moquette sono tra i pavimenti più funzionali, per realizzare una ristrutturazione veloce ed efficace negli hotel. I primi per le camere da letto, la moquette per i corridoi e le zone dove è necessario un alto coefficiente di isolamento acustico. I pavimenti in laminato possono essere posati sui vecchi pavimenti senza dover demolire e smaltire i materiali di risulta. Inoltre è un pavimento che è già pronto per essere calpestato, appena posato, accorciando notevolmente i tempi di attesa. 
 
I pavimenti in laminato sono igienici e facili da pulire,  permettono di risparmiare notevolmente sulle spese di manutenzione e pulizia, non necessitano di macchinari, né di grandi quantità di acqua, né di prodotti di pulizia aggressivi. Per pulire un pavimento in laminato è sufficiente uno straccio umido e detersivo neutro. Hanno una superficie molto resistente che rende difficile la penetrazione dello sporco, per questo sono veloci da pulire.
 
La moquette in quadrotte è un pavimento modulare, altamente insonorizzante, che offre moltissimi vantaggi del settore alberghiero. E' un pavimento che non necessita di essere incollato e, dato che è modulare, se si macchia irrimediabilmente è sufficiente togliere la mattonella, lavarla e rimetterla al suo posto, oppure sostituirla con una non danneggiata.
 
La moquette, con un buon filato tecnologico,  è la perfetta soluzione per i corridoi, dove è importante avere un pavimento molto silenzioso. La moquette è un pavimento tessile e come ogni tessuto, la qualità del filato riveste una importanza fondamentale.  Un altro aspetto altrettanto importante è che abbia la certificazione di reazione al fuoco. 
 
Un nuovo pavimento che si sta facendo strada anche nelle camera degli alberghi è il pavimento in pvc effetto legno, chiamati anche LVT. Negli ultimi anni i pavimenti vinilici hanno avuto un'evoluzione che ha dato vita agli LVT (Luxury Vinyl Tile) pavimenti in pvc eterogeneo molto arredativi, i quali hanno aperto le porte all'utilizzo delle pavimentazioni viniliche, anche nel settore alberghiero e della ristorazione.
 

rivestimenti hotel ristoranti

 

 

LA CARTA DA PARATI PER HOTEL

La carta da parati è un  rivestimento murale, capace di rinnovare e cambiare notevolmente l'atmosfera di un ambiente, anche mantenendo lo stesso arredamento di prima.  La carta da parati è talmente decorativa, che da sola basta per offrire una nuova percezione nella decorazione d'interni.

La carta da parati consente di ottenere il giusto equilibrio tra bellezza e funzionalità, in quanto non è soltanto è una soluzione estetica,  un elemento decorativo verticale, che può dare nuova vita agli ambienti,  è anche una soluzione tecnica.  Grazie all'evoluzione delle tecniche di produzione e l'impiego di materiali innovativi, la carta da parati si adatta perfettamente per l'utilizzo professionale, anche in locali dove le necessità di lavabilità e robustezza sono primarie. 

I rivestimenti per hotel, ristoranti e strutture ricettive in carta da parati possono rivelarsi ottime soluzioni di design, che si sposano con lo stile e l'arredamento del locale e che contribuiscono ad esaltare gli ambienti, coprire piccole e medie imperfezioni, oltre che dare un nuovo look agli spazi, per renderli più attraenti, singolari ed eleganti.

 
 
moquette azzurra
 
Che tipo di atmosfera, che immagine si vorrebbe dare alla propria struttura? Lo stile da adottare per valorizzare spazi e  carattere del proprio hotel o della stuttura ricettiva, deve essere pensato a tavolino, prima di addentrarsi alla scelta dei materiali. Che tipo di clientela sui vuole attrarre, qual'è l'obbiettivo... ed è da considerare anche il contesto esterno dove è ubicata la struttura, in questo modo l'ospite troverà un ambiente gradevole, in sitonia, anche se non capirà il perchè, si sentirà comunque in un ambiente percepito come positivo, perchè coerente.  
 
camera hotel con carta da parati ignifuga
 
Minimal o sfarzoso, naturale o urban, retrò o supertecnologico, soft oppure coloratissimo, non esiste uno stile sbagliato se non quello che non rispetta l'ambiente e il contesto, la storia dell'edificio, oppure il tipo di paesaggio nel quale è immerso e il tipo di clientela che lo frequenta.
 
Ogni struttura deve essere arredata in modo armonico, con il chiaro obbiettivo di mantenere il suo carattere, in un giusto bilanciamento tra estetica e funzionalità, in modo che l'ospite sia circondato da forme, colori, spazi in evidente sintonia.
 
guarda
 
 
 
 
 
 

CATALOGO PAVIMENTI E RIVESTIMENTI PER HOTEL E STRUTTURE RICETTIVE
CATALOGO PAVIMENTI E RIVESTIMENTI PER HOTEL

 

 
Pin It

Tags: IDEE PARETI, IDEE PER HOTEL, IDEE PAVIMENTI

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA