BONUS FISCALI |  PROROGA 2019
 
Le detrazioni fiscali sono un tema scottante sul tavolo del Governo: nella Legge di Bilancio i bonus fiscali sono un argomento rilevante. Ma il tanto temuto taglio alle agevolazioni fiscali, non è arrivato Il bonus ristrutturazione e il bonus mobili, bonus verde e gli incentivi che hanno caratterizzato le agevolazioni  fiscali dell'anno 2018 saranno prorogate. Per il 2019 cosa cambia?
  
Anche per il 2019 ci sarà il Bonus ristrutturazioniIl tema sulle agevolazioni sulle ristrutturazione desta particolare interesse nei contribuenti italiani che, negli anni, hanno beneficiato delle importanti detrazioni per ristrutturare non solo la casa, ma anche molte strutture commerciali, tra cui le più agevolate sono state quelle ricettive.  Inoltre ci sono anche da monitorare le  agevolazioni per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, per il miglioramento delle prestazioni energetiche e per la riduzione del rischio sismico.
 
Ricordiamo che le modifiche e le novità sul bonus ristrutturazioni dal 2019 erano legate a doppio filo con l’introduzione della flat tax.  Tuttavia il progetto flat tax si diluisce nel tempo e e l'attuale Governo ha optato per la proroga dell'attuale detrazione sulle ristrutturazioni edilizie. Se ciò non fosse avvenuto, cioè se l'agevolazione fosse stata abolita o non confermata,  sarebbe tornata nella misura originaria, pari al 36% e fino a 48.000 euro di spesa.
 
 
 
 
BONUS RISTRUTTURAZIONI DAL 2019 - LE IPOTESI
Tre sono state i possibili scenari a partire dal 1° gennaio 2019:
  1. abolizione del bonus ristrutturazioni,
  2. riduzione,
  3. proroga.
L’ipotesi abolizione era legato all’ingente piano di riforme sul fronte fiscale, annunciato dal Governo.  Secondo il progetto originario della Lega, tutte le detrazioni per la casa sarebbero destinate a scomparire, in favore di una tassazione inferiore e di una deduzione pari a 3.000 € per ogni componente del nucleo familiare.  Tuttavia,  il Governo ha invece deciso per la proroga della detrazione fiscale, scongiurando il rischio abolizione.
 
 
 
 
BONUS RISTRUTTURAZIONI 2019
ULTIME NOTIZIE SU PROROGHE E ABOLIZIONE
 
Le ultime notizie  sul bonus ristrutturazioni 2019 quindi, sembrerebbero confermare il rinnovo delle detrazioni fiscali anche per il 2019 e fino al 2021.
 
Bonus ristrutturazioni 2019, le ultime notizie
Intanto per il momento resta valida fino al 31 dicembre il bonus ristrutturazioni 2018 con la detrazione Irpef pari al 50% con limite di spesa a 96mila euro. Le agevolazioni fiscali riguardano gli interventi di manuntenzione straordinaria, quelli di restauro e risanamento conservativo e la ristrutturazione edilizia. 
 
Con gli interventi nel settore immobiliare, che potrebbero cambiare, c'è da chiedersi se non sia il caso di affrettarsi  nel considerare l’urgenza di avviare i lavori prima della fine del 2018. O, quanto meno, di completare buona parte dei versamenti,  in modo da mettersi al sicuro nel caso di un intervento radicale del legislatore. 
 
Tagli detrazioni Irpef
In particolare l'orientamento sembra propendere verso due direzioni: una generica riduzione delle detrazioni Irpef attualmente esistenti, eccetto quelle riguardanti le spese sanitarie e gli interessi passivi sui mutui; valutare se rifinanziare i provvedimenti in scadenza a fine anno. In quest’ultima categoria rientrano anche il bonus ristrutturazioni, quello relativo all’acquisto di mobili e l’ecobonus sugli edifici privati.
 
Detrazioni fiscali ristrutturazioni 2019
Quindi le agevolazioni continueranno ad essersi, ma la probabile riduzione è ancora tutta da scoprire. Più di altri sembra a rischio sopravvivenza il bonus mobili, che attualmente consiste in una detrazione Irpef del 50%, con tetto di spesa di 10mila euro, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, recuperabile in dieci anni. Già lo scorso anno lo strumento agevolativo è stato a un passo dall’abolizione e in uno scenario di stretta alla fiscalità agevolata potrebbe essere tra i più colpiti.  
 
Detrazioni risparmio energetico per il 2019
Quanto al risparmio energetico (detrazione Irpef o Ires dal 50% al 75%, con tetto di spesa variabile in funzione dell'intervento, per la riqualificazione energetica degli immobili di tutte le categorie catastali) anche qui è attesa una limatura, ma non l’abolizione relativa agli interventi sulle singole unità immobiliari. Mentre per i condomìni la misura incentivante scadrà a fine 2021, per cui ancora per tre anni non ci sono tagli in vista. Mentre è prevista fino al 31 dicembre 2019 la detrazione Iva al 50% per l’acquisto di abitazioni di classe energetica A o B da parte di privati, introdotta dalla Legge di Stabilità 2016.
 
Bonus verde
La detrazione Irpef del 36%, con tetto di spesa di 5mila, per la sistemazione di aree verdi, recuperabile in dieci anni ha la sua scadenza fissata per la fine 2018, per cui anche questa detrazione è a rischio di eventuali tagli. 
 
 
In conclusione:
In molti avevano ipotizzato che i bonus casa sarebbero stati aboliti a partire dal 2019 a fronte della necessità del Governo di trovare coperture per finanziare le misure della Legge di Bilancio, flat tax e reddito di cittadinanza in primis. In programma vi sarebbe infatti un taglio alle tax expenditures, ancora oggi dai contorni poco chiari.
 
Attualmente però lo scenario  è quello della  propoga dei bonus ristrutturazioni, per il tiennio 2019 - 2020 - 2021.
 
 

CONTINUA A LEGGERE: PAVIMENTI | Detrazioni fiscali 2019

 

Tags: RISTRUTTURARE Interni, PARQUET, PAVIMENTI PER INTERNI

Stampa