RUMORE | RENDERE PIU' SILENZIOSA LA CAMERA

Il rumore del televisore del vicino a tutto volume, la coppia che litiga nell'appartamento accanto, il gatto degli inquilini del piano sopra che salta dalla credenza, il sonno che si rovina e la pace che si perde. C'è  una soluzione? Si, più di una... vediamo come fare per rendere più silenziosa la camera.
 
Sono molti gli eventi rumorosi che disturbano il quieto vivere, in particolare quando si ha una camera da letto rumorosa. Cambiare casa non si può, rifarla neppure... allora che soluzione c'è per cercare di vivere meglio?  Se non si può più procedere con un buon isolamento acustico professionale, perché si dovrebbe rifare tutto, per ragioni di costi, di spazio, di spessori... esistono dei rivestimenti con potere insonorizzante. 
 
isolamento acustico 2
 
 
IL RUMORE FASTIDIOSO CHE RENDE DIFFICILE LA VITA
Non tutti i rumori sono uguali, hanno diverse nature e ci sarebbe molto da dire su questo argomento: due sono principalmente i tipi di disturbo, quelli del rumore trasmesso, cioè quello che si genera nella stanza dove siamo e che disturba gli altri e il rumore entrante che dall'esterno si propaga nella stanza dove siamo.
 
1.
Si parla di ISOLAMENTO ACUSTICO quando si vuole limitare il rumore generato all'interno dell'ambiente e che si propaga l'esterno o rimane all'interno. Ad esempio, quando non si vuole disturbare sé stessi e i vicini mentre la propria prole si esercita con la batteria.  In rumore interno che si propaga nell'ambiente stesso o verso l'esterno è piuttosto facile da risolvere. Con gli attuali prodotti si può raggiungere un buon grado di isolamento acustico sia per i pavimenti che per le  pareti.
 
2.
Si parla di FONOASSORBENZA (ASSORBIMENTO ACUSTICO) quando il rumore arriva dall'esterno. Il rumore entrante è quello che sentiamo provvenire dall’appartamento adiacente, sopra, sotto o di fianco; come il  televisore  del vicino che abita di fianco il ticchettio dei tacchi a spillo dell'inquilina che abita nell'appartamento sopra;  oppure il rumore del traffico che arriva dalla strada. La ragione di questa fastidiosa interferenza è dovuta ad un cattivo isolamento delle pareti e\o dei pavimenti.  Quando i rumori si propagano agevolmente, da un appartamento all’altro, anche se si tratta dei normali rumori della giornata,  l’unico vero responsabile non è il vicino, ma il costruttore che non ha pensato ad un buon assorbimento acustico. Un problema che esiste in modo particolare nei vecchi edifici, costruiti in epoche dove la presenza del rumore era molto minore, rispetto all'attuale livello di disturbo, dovuto al procedere della tecnica; televisione, impianti audio, automobili, aerei...
 
3.
C'è poi un terzo rumore, che è quello generato dal camminamento. Si chiama RUMORE DA CALPESTIO e  può rimanere all'interno della stanza o venire propagato all'esterno, molto dipende dal tipo di pavimento e dalla sua capacità di isolamento.  Il rumore che si percepisce quando si cammina e che viene generato dal pavimento, in particolare dai pavimenti duri e da quelli flottanti in legno e laminato,  si può attutire, se non ovviare del tutto, utilizzando un materassino professionale con un buon grado di abbattimento acustico, come Tuplex.
materassino acustico per pavimento flottanti
 
Per garantire un buon isolamento acustico e\o un livello adeguato di fonoassorbenza, occorrono materiali che interferiscono con il propagarsi delle onde sonore. Ci sono materiali per pavimento e per parete, facili da posare e con caratteristiche di resistenza al fuoco, adatti anche per ambienti pubblici, scuole, hotel, uffici...   Nella scelta dei materiali isolanti si può anche scegliere prodotti che abbiano sia proprietà di isolamento acustico che di isolamento termico, come ad esempio i prodotti SEMPAfloor.
 
 
FONOASSORBENZA
La fonoassorbenza si può realizzare utilizzando pannelli appositi con massa molle (sughero, gomma, fibra minerale...) che attutiscono e smorzano le onde sonore, volendo rinforzare ulteriormente l'abbattimento un ulteriore pannello di cartongesso crea la conosciuta massa-molle di grande efficacia. Per quanto riguarda invece l'insonorizzazione dei rumori prodotti all'interno, che non si vuole che si propaghino all'esterno, cioè l'isolamento acustico, le soluzioni sono varie.
 
Prima di tutto c'è da dire che i pavimenti in legno o laminato, a posa flottante, sono naturalmente degli ottimi isolanti. Per quando riguarda le pareti, anche qui, le soluzioni sono svariate, dipende però dal tipo di onde sonore a dalle frequenze prodotte (alte, medie, basse). 

 
 
LA NATURA DEL RUMORE
Il rumore è principalmente "suono",  cioè oscillazioni di pressione, che si propagano nell'aria, sono queste oscillazioni che vengono percepite dal nostro orecchio e decodificate come suono.  L'orecchio umano può udire i suoni compresi tra i 20 Hz e i 20.000 Hz, uno spettro ampio, ma non poi così tanto, rispetto a tutte le oscillazioni esistenti. L'essere umano non sente al gli ultrasuoni (gli animali si) e neppure gli infrasuoni, cioè al di sotto del 20 Hz e al di sopra dei 20.000 Hz per noi c'è il silenzio.  Il cervello umano interpreta la frequenza delle onde sonore  (il numero di oscillazioni al secondo) basse come gravi, mentre quelle ad alta frequenza come acuti.
 
Qual è il rumore più fastidioso percepito dal cervello umano? Se lo è chiesto un gruppo di scienziati della Newcastle University, che ha pubblicato sulla rivista specializzata Journal of Neuroscience uno studio, arrivando alla conclusione che risultano quasi sempre negativi i rumori con frequenze comprese fra 2000 e 5000 Hertz, essendo le orecchie umane molto sensibili agli stimoli presenti in quest’intervallo.
 
Tra le prime leggi sull’inquinamento acustico c’è la Legge Quadro 447/1995  entrata in vigore della legge: 29-12-1995 e che definisce i principi fondamentali in materia di tutela dell’ambiente esterno e dell’ambiente abitativo. Non indica i limiti da rispettare ma definisce i soggetti volti ad analizzarli e le competenze di Stato, Regioni, Province e Comuni.
 
Un altro dato da prendere in visione sono i dB (decibel)  un valore pari alla decima parte del bel  espresso con un logaritmo. I pavimenti acustici per esempio hanno un grado di abbattimento del rumore espresso in dB.   Il "coefficiente di assorbimento acustico"  e la "riduzione del rumore da impatto"   sono dati classificati dalle normative Europee EN 354 | ISO 10140.    Per dare una idea di massima:
 
  • Se l'intensità di un suono è compresa tra 0 dB e 60 dB questo è ritenuto normale
  • Se l'intensità di un suono è compresa tra 60 dB e 90 dB  può essere pericolosa soprattutto se si protrae nel tempo
  • Se l'intensità di un suono è compresa tra 90 dB e 120 dB  diventa e dannosa

Questi valori sono  indicativi, ma possono essere utili per capire che un pavimento che abbatte oltre 20 dB può aumentare di molto il comfort acustico di una stanza.

scala rumore

 
 
COME RENDERE PIU' CONFORTEVOLE L'AMBIENTE?
Esistono vari metodi e prodotti per risolvere il problema di una stanza troppo rumorosa, sia che si tratti di una camera da letto, ma anche in altri ambiti, come uffici, camere di hotel, centri conferenza e congressi, ambulatori, scuole etc.  Quando non si può procedere a livello strutturale, in fase di costruzione, occorre trovare soluzioni poco invasive e facili da percorrere.
 
In molti casi si possono utilizzare rivestimenti e materiali tecnici, che possono essere posati a pavimento e a parete, utili per migliorare i livelli di isolamento e fonoassorbenza, con abbattimento acustico importante.  Esistono sia pavimenti che rivestimenti con potere insonorizzante, inoltre ci si può aiutare con appositi pannelli e materassini.
 
 
 
PAVIMENTI SILENZIOSI
Tra i pavimenti più insonorizzanti ci sono le moquette e i pavimenti in sughero, i due pavimenti con la più elevata capacità di insonorizzazione. Moquette e pavimenti in sughero evitano il propagarsi dei rumori di trasmissione, generati all'interno della stanza e rendono più confortevole anche il relax dall'interno, evitando reverberi e rumori di calpestio e mitigando i rumori che vengono propagati da pareti e pavimento.
 
moquette camera da letto
Moquette: il pavimento più silenzioso esistente
 
 
 
 
Tra i materassini sottopavimento Tuplex ha un alto potere di abbattimento acustico, sia  nella versione classica che in quella Strong per pavimenti flottanti in legno, pvc e laminato.  Tuplex è la soluzione giusta anche per chi vuole mitigare il rumore da calpestio dei pavimenti flottanti. Anche il parquet e il pavimento  in laminato hanno un alto livello di abbattimento acustico in uscita, per cui sono pavimenti adatti per chi non vuole propagare il rumore prodotto nella stanza.
rotoli tuplex
 
 
 
 
PARETI SILENZIOSE
Sound Proof Vinyl è  un rivestimento murale acustico ad alta tecnologia su supporto di tessuto-non-tessuto “prodotto interamente in Italia”, perfettamente in linea con la filosofia SafeEco. Il rivestimento acustico  SPV viene utilizzato negli ambienti dove è importante isolare dai rumori prodotti, per esempio dal  passaggio delle persone, come nel caso di hotel, ospedali,  uffici, comunità.   Questo rivestimento acustico è inerte dal punto di vista chimico e biologico, non è soggetto a migrazione di metalli pesanti, di emissioni di monomero di cloruro di vinile e formaldeide, ha superato i test Ecological European Standard.
 
E’ un rivestimento assolutamente igienico, lo sporco non penetra nella sua struttura ed è protetto ed inattaccabile da batteri e formazioni micotiche. E’  idrorepellente e ignifugo, impedisce lo sviluppo di cattivi odori e resiste a continue e ripetute sterilizzazioni.  Grazie alle sue qualità è  capace di migliorare la qualità del suono, per cui anche i rumori risultano meno fastidiosi oltre che attutiti di molti dB. 
 
 
rivestimento insonorizzante per parete
Rivestimento insonorizzante fonoassorbente da parete
 
 
 
PANNELLI ISOLANTI PER PARETI . SOFFITTI . PAVIMENTI
Il Sistema Piu' Comfort invece  raggruppa  una serie completa di prodotti per l'insonorizzazione delle pareti e dei pavimenti, con articoli specifici  per il rivestimenti tecnici delle pareti, ideati per assorbire, coprire, regolare le risonanze, le crepe statiche e anche l'umidità e quindi dare maggiore protezione sia termica che acustica alle pareti. Lo spessore, varia da 5 a 10 mm.
 
pavimento silenzioso
 
 
 
 
Pin It

Stampa

logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
2018 © Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
DOMANDE?  email ico INVIATECI UNA E-MAIL
 Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

MAPPA