POSARE LA CARTA DA PARATI
POSARE LA CARTA DA PARATI
Prima di acquistare la carta da parati, le due cose fondamentali sono:
1)  controllare le dimensioni  della superficie da rivestire e della carta da parati. 
2 ) controllare il tipo di fondo della carta da parati. 
Partendo da queste due informazioni, si può iniziare a pensare a come posarla.
 
1) Conoscere esattamente  le dimensioni della carta da parati,  è necessario per calcolare quanti rotoli occorrono. I metodi per calcolare i consumi sono diversi, ma qui analizziamo un rotolo standard di carta da parati con dimensioni  di 10,05 metri di lunghezza e 53 cm. di larghezza
 
 
CALCOLO CARTA DA PARATI
Dimensioni standard 0,53 X 10,05 cm.
Consideriamo di voler rivestire una parete di 4 metri, di una stanza con il soffitto ad altezza media  (tra i 2,70 e i 3,10 metri).  Abbiamo un rotolo largo 53 cm. e lungo 10,05 metri da cui si ricavano 3 teli larghi 53 cm.  Per cui, con un rotolo si rivestono 1,59 metri di perimetro. Per coprire tutta la parete di 4 metri, servono  3 rotoli.
 
POSARE LA CARTA DA PARATI
Per semplificare il calcolo si fa così:
Si misura  la lunghezza totale delle pareti da rivestire  e si divide per 1,50.  Per cui, per rivestire una parete lunga  4 metri  il calcolo sarà  4 : 1,50 = 2,66  cioè 3 rotoli di carta da parati,  in quanto occorre arrotondare per eccesso.
 
Mettiamo il caso che vogliamo rivestire tutte le pareti di una stanza grande  4  x 3,50 metri.
Abbiamo due pareti da 4 metri e due pareti da 3,50, quindi il perimetro della stanza sarà pari a 15 metri lineari. 
15 : 1,50 =  10  (Serviranno 10 rotoli). 
Se la stanza ha un perimetro di 17 metri, dividendo per 1,50 = servono 12 rotoli e così via. 
Con questo calcolo semplificato  si fa presto a conteggiare quanti rotoli di carta da parati necessitano, se il rotolo è di misura standard 10,05 x 53 cm. 
 
Questo calcolo si utilizza se si vuole tappezzare da pavimento a soffitto (una parete o più pareti), di una stanza ad altezza standard. Nel caso si voglia rivestire solo la parte bassa, oppure utilizzare diversi parati coordinati,  per fare abbassamenti o personalizzazioni, il calcolo sarà più complesso e non si potrà utilizzare questa semplificazione.
 
Difficilmente il calcolo sarà privo di arrotondamenti, ma è meglio non essere mai in difetto, perché  è preferibile avere un rotolo di scorta per ogni evenienza futura, dato che la vostra carta da parati, se di buona qualità, durerà molto a lungo e vi darà molte soddisfazioni, sarebbe un peccato doverla sostituire totalmente solo perché non la  trovate più  in commercio.
 
 
ALTRE DIMENSIONI DI CARTA DA PARATI
Ci sono carte da parati più larghe, che arrivano  fino a 106 cm. Tra queste larghezze maggiori, le più utilizzate sono quelle in  70 cm. 97/98 cm. 100 cm.  Paglia, tessuti, sughero, poster murali, hanno dimensioni diverse e anche metodologie di posa in opera differenti. 
 
Calcolo veloce con altre larghezze di carta da parati:
Nel caso di rotolo da  70  cm. dividere per 2,10  (Esempio:  stanza da 15 metri di perimetro : 2,10 = 7 rotoli)
Nel caso di rotolo da  98\100 cm.  dividere per 3      (Esempio: stanza da 15 metri di perimetro : 3  = 5 rotoli)
 
Altra cosa da tenere presente è la presenza di porte e finestre. Di norma in una stanza è presente una porta e una finestra, se sono di grandi dimensioni,  il calcolo dei rotoli occorrenti si può arrotondare per difetto. Se un ambiente ha molte porte si dovrà togliere dal calcolo circa 1 rotolo ogni 2 porte.
 
 
bottone informazioni
Per avere un riscontro sui conteggi dei rotoli, può essere utile
questo calcolatore che si trova sul web: http://www.color24.eu/faq/Tapetenrechner_it.php
 
 
 
 
RAPPORTO
Se il parato ha un disegno, occorre fare attenzione al valore del rapporto di disegno, che è segnato sul campionario e solitamente anche sul rotolo stesso. Il rapporto di una carta da parati è posa carta parati 3espresso mediante un simbolo, che mostra una freccia sulla sinistra e un numero sulla destra.  Il numero riportato a destra indica ogni quanti centimetri è ripetuto il disegno.   
 
Più il disegno è grande, più grande sarà il valore del rapporto. 
 
 
 
 
 
 
 

POSA DELLA CARTA DA PARATI CON FONDO IN CELLULOSA
Alcuni punti importanti da sapere:
Per ottenere un risultato soddisfacente, la cosa più importante è disporre di una carta da parati di qualità.  Per la corretta posa in opera e per avere una parete che durerà nel tempo è necessario fare alcune valutazioni:
C'è umidità? - occorre risolvere il problema
C'è condensa?  - occorre risolvere il problema
Il muro è liscio oppure no?  - se non è liscio occorre scegliere un parato molto lavorato, meglio se goffrato e che sia coprente.
 
25105 spuntofxl  Se i muri hanno problemi di umidità o condensa, niente paura! Esistono due prodotti in grado di risolvere questi problemi:
Depron: Sono fogli di polistirolo espanso, estruso e calandrato, che aiutano a ridurre i problemi di umidità nelle pareti, aumentando anche l'isolamento termico. Qui
 
25105 spuntofxl  Se i muri non sono lisci, oltre scegliere una carta da parati adeguata, sui può risolvere con un sottofondo adeguato.
Carta fodera: E' una carta più grezza che viene utilizzata come base alle tappezzerie. Aiuta a rendere la parete più regolare, fa da supporto alla tappezzeria, rende l'insieme più resistente e stabile nel tempo. E' sempre consigliabile utilizzare la carta fodera se il muro non è perfetto, sopratutto se si vuole che il rivestimento abbia una maggiore durata.  Qui
 
Se si desidera un lavoro a regola d'arte è sempre consigliabile preparare la parete con una buona carta fodera. 
 
 
PROCEDIMENTO DELLA POSA DI CARTA DA PARATI
1)
E' importante pulire accuratamente il muro, e rendere liscia e regolare la superficie su cui applicare la carta da parati. Se ci fossero problemi di umidità e\o condensa utilizzare pannelli Depron, prima di stendere la carta fodera.
 
2)
Per una posa in opera professionale occorrono:  un secchio, una pennellessa che non perda i peli, forbici, spatola, scala,  spugna e  stracci puliti, tavolo da tappezziere lungo abbastanza per poter srotolare il rotolo di carta da parati,  Inoltre occorre il filo a piombo e una matita morbida.
 
3) 
Scegliere il giusto tipo di colla in base al peso della carta e preparare la colla dentro un secchio pulito, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione.
 
4)
Controllare se il rotolo ha una rapporto di disegno. Cioè ogni quanti cm. si ripete il disegno, di modo da poter tagliare il rotolo in modo da avere sempre la possibilità di accostare bene le due parti di uno stesso disegno. 
 
5)
Quando si taglia il rotolo, segnare sempre (sul retro), qual'è la testa. Per evitare di intertire il senso dei teli. E' importante perchè, invertendo i teli, la luce si rinfrange in modo diverso sulla superficie e questo non è un bel effetto estetico. (L'unica eccezione a questa regola assoluta, è il caso in cui abbiate acquistato un rivestimento che esige l'inversione dei teli, ma in questo caso è specificatamente segnalato e, anche in questo caso, è sempre una buona regola segnare qual'è il verso giusto con cui si deve posare il telo).
 
6)
Dopo aver steso la colla sul retro del parato,  lasciare riposare per qualche minuto. Questo renderà più facile la posa.  Più la carta è grossa, maggiore è il tempo da attendere, ma non eccedere mai,  perchè sono sufficienti pochi minuti. In media circa 3 minuti. 
 
6)
Il filo a piombo è indispensabile per avere la sicurezza di posare il primo telo dritto. E' anche possibile segnare, con la matita,  una linea verticale sulla parete, da usare come traccia.
 
7) 
La colla per carta da parati, non asciuga subito, quindi lascia un poco di margine per  posizionae bene il telo. 
 
8)
Incollate prima  la parte superiore e verificare che cada verticalmente sulla linea corretta del filo a piombo. Con uno straccio morbido e non colorato, stendete il telo sulla parete partendo dal centro e, con movimenti leggeri, lisciatela verso l'esterno del telo, prima da un lato e poi dall'altro, fino a completa posa. Questo eviterà di avere antiestetiche bolle di aria.
 
9)
Fare attenzione ai tempi di asciugamento della colla, è importante, come è importante imparare a non  lasciare bolle o irregolarità: premendo tutta la superficie della carta in modo regolare. 
 
10) 
La colla per la carta da parati che dovesse sbordare (non essendo a presa rapida), lascia un ampio margine per essere rimossa. Per togliere eccessi di colla dalla carta appena posata, occorre passare una spugna umida, sempre nel senso verticale.
 
11)
E' di fondamentale importanza non creare correnti d'aria nell'ambiente che si sta tappezzando, per evitare una asciugatura troppo rapida e dannosa.  La carta da parati si posa con le finestre chiuse.
 
12)
Una volta posato il primo telo, si potrà proseguire, facendo attenzione ad accostare bene i teli tra di loro e a far combaciare eventuali disegni presenti.
 
 
 
PER PERSONALIZZAZIONI E INSERTI
Una parete tappezzata in carta da parati, si presta a parecchie personalizzazioni, oltre la formazione di boiserie, di abbassamenti coordinati, di nicchie, riquadri, pareti in contrasto. In questo caso consigliamo sempre di fare un piano di posa. Tenendo conto della dimensione della carta da parati e anche dell'eventuale rapporto del decoro.
 
FREGI E BORDURE
Per  rifinire la carta da parati tra muro e soffitto ci sono più metodi: si può lasciare libera e vista e in questo caso occorre eseguire una posa in opera di precisione. Si può finire con una astina, oppure con una bordura coordinata per la posa dei bordi esiste una colla specifica.
 
 
POSA DELLA CARTA DA PARATI CON FONDO IN T.N.T.
Le carte da parati  con fondo in TNT, si posano stendendo la colla direttamente sulla parete.   Come anche i poster  murali fotografici, che non necessitano dei tempi di attesa. Si stende la colla sulla parete e si posa subito il rivestimento.
 
 
 
Nota: Queste sono indicazioni di massima. Per una posa in opera professionale  equalificata un Rivenditore o un Installatore professionista, sapranno darvi i migliori consigli sulla tipologia della carta da parati da utilizzare, su come posarla e che tipo di  disegno è più adatto nel vostro arredamento. Saprà anche fare il giusto calcolo del numero di rotoli che occorrono, sia in base al disegno che avete scelto che alla confomrazione dell'ambiente. 
 
logo footer  NANNI GIANCARLO & C.

 Via Loredano Bizzarri 1 a\b
Zona Ind. Bargellino
40012 Calderara di Reno (BO)
TEL. (+39) 051.728832
FAX (+39) 051.727063 
 
P.IVA 01630431201
C.F.   04175810375
© Tutti i diritti riservati 

ORARI


Dal Lunedì al Venerdì:
08.30–12:30 
14.00–18:00
Sabato e Domenica: chiuso
Domande? Scrivete una mail
 email ico
Rispondiamo velocemente a richieste tecniche e commerciali

LINK UTILI


 facebook logo gray 54c59d48eba43009276a01bf5d81e302
  
Archiproducts - the worldwide source for arcitecture and design products
edilportale

 

 

MAPPA

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.